Come regolare il braccio del giradischi

braccio del giradischi

This post has already been read 1742 times!

Per poter ascoltare al meglio i nostri dischi in vinile è necessario sapere come regolare il braccio del giradischi.

braccio del giradischiQuesto componente è quello che regola il posizionamento della testina sul disco e quindi, dalla sua ottimale regolazione, deriva direttamente una buona parte della qualità del suono riprodotto. E’ questo accorgimento che infatti consente alla testina di leggere con la massima precisione possibile le informazioni contenute nei solchi del disco.

Vediamo prima di tutto quali sono le parti principali che compongono il braccio del giradischi.

Il braccio del giradischi, a prescindere dalla marca e dal modello, avrà sempre alcune componenti standard che poi sono quelle essenziali per la regolazione e l’utilizzo del braccio stesso.

antiskatingQuindi partendo dalla “punta” troveremo per primo lo stilo che è alloggiato all’interno della shell la quale è attaccata al braccio vero e proprio. All’estremità opposta troviamo la ghiera per la regolazione del peso e quella per la regolazione dell’antiskating. Nelle vicinanze del perno che sostiene il braccio sarà sicuramente presente l’alzabraccio che è una levetta che consente il movimento verso l’alto del braccio del giradischi.

Dando per scontato che il vostro giradischi sia stato piazzato su una superficie perfettamente piana e che il giradischi stesso sia già stato regolato perfettamente in “bolla” possiamo passare ad effettuare il setup del braccio.

Se il vostro giradischi è un modello di fascia medio alta è probabile che dovrete regolare anche l’altezza del giradischi, mentre con i modelli di fascia entry level questa regolazione di solito non è possibile.

Per regolare l’altezza occorre poggiare con delicatezza la puntina sul disco è verificare che il braccio sia perfettamente parallelo al disco. Se non lo fosse agire di conseguenza fino ad ottenere questa condizione.

La regolazione del peso, che è semplicemente la forza con la quale la testina poggia lo stilo all’interno del solco, si effettua in maniera piuttosto semplice anche se necessita di una certa attenzione.

Dopo aver abbassato l’alza braccio, teniamo ben fermo il braccio con le dita e regoliamo a zero l’antiskating utilizzando l’apposita rotellina numerata o l’apposito registro, dipende dal modello di giradischi.

A questo punto occorre ruotare il contrappeso fino quando il braccio non riesca a restare perfettamente in equilibrio da solo in posizione orizzontale. Una volta raggiunto questo risultato dobbiamo ruotare la ghiera numerata nel contrappeso stesso fino allo zero.
stylusFinalmente adesso possiamo impostare la forza d’appoggio richiesta dalla testina che stiamo usando che normalmente è tra 1,5 e 2,5 grammi.

Concluse queste operazioni si riporta il braccio nella sua sede d’appoggio e si aggancia la sicura.

L’ultima regolazione da fare è quella relativa all’antiskating. Siccome la testina è sottoposta alla forza centripeta che la attira inesorabilmente verso il centro del piatto è stato necessario dotare il braccio del giradischi di un dispositivo che imprimesse una forza contraria alla testina in modo da garantirne un movimento equilibrato. Questo dispositivo è appunto l’antiskating e si regola attraverso un’apposita ghiera numerata. Normalmente il valore che si va ad impostare è uguale al valore della forza di appoggio della testina.

 

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*